Difendendo l’innovazione Bitcoin
Company

Difendendo l’innovazione Bitcoin

Adam Back, Samson Mow

Bitcoin sembra essere sempre più esposto alla minaccia di un crescente numero di brevetti di società che operano sia all’interno sia all’esterno dell’industria. Qualora alcuni di questi soggetti iniziassero a utilizzare il proprio portfolio di brevetti impropriamente, lo sviluppo di applicazioni connesse a Bitcoin potrebbe gravemente risentirne.

Già nel 2016 avevamo messo a punto una strategia difensiva in materia di brevetti, la nostra Patent Pledge. lI problema brevetti, infatti, esiste da ben prima della nascita di Bitcoin, in quanto questi costituivano un ostacolo per l’adozione di tecnologie crittografiche. Abbiamo quindi cercato di fare il possibile per far sì che non succedesse lo stesso con Bitcoin. Basti pensare al brevetto sulle firme Schnorr, la cui scadenza nel febbraio 2008 ha costretto Bitcoin, così come altri protocolli, a utilizzare il meno efficiente ECDSA.

Con l’intento di fare un ulteriore passo avanti nella nostra strategia difensiva in ambito di brevetti, abbiamo deciso di unirci a Square Crypto e dare così vita alla Cryptocurrency Open Patent Alliance (COPA), annunciata ieri. Non solo questo ci consentirà di unire tutti i nostri brevetti sotto la protezione dell’alleanza ma anche di diventare uno dei nove membri del suo consiglio direttivo.

Che cos’è la COPA?

La COPA è un’iniziativa mirata a definire un archivio di brevetti di tecnologie in ambito di criptovalute che può essere utilizzato a fini difensivi da tutti i suoi membri.

Privati o società in possesso o meno di brevetti, chiunque può unirsi alla COPA. L’unica condizione è il rispetto de:

  • Patent Pledge: i membri non possono utilizzare i propri brevetti di criptovalute per scopi diversi da quelli di difesa. La Patent Pledge è giuridicamente vincolante, il che garantisce un utilizzo sicuro per tutti gli utenti, anche per i non membri.
  • Archivio brevetti condiviso: i membri si impegnano a integrare i propri brevetti di criptovalute a un pool di brevetti disponibili all’utilizzo da parte di altri membri a fini di difesa. In questo modo persino i membri minori potranno avere a disposizione un potente arsenale di brevetti da utilizzare come deterrente dal punto di vista legale contro possibili minacce.

Gli Open Patent/I Brevetti Aperti di Blockstream

I brevetti che fanno già parte del nostro schema di difesa Blockstream, alcuni dei quali già utilizzati all’interno di Liquid Network, verranno aggiunti al nostro pool di brevetti condiviso COPA:

  • Sidechain: per trasferire gli asset di ledger tra blockchain tramite pegged sidechain.
  • Confidential Transactions: per nascondere crittograficamente le somme trasferite su un ledger, nel contempo preservando la capacità della rete di verificare la transazione.
  • Confidential Assets: per nascondere crittograficamente somme e asset per transazioni verificabili separatamente.
  • Confidential Cross-Chain Swaps: per swap atomici tra chain utilizzando valori segreti equivalenti.
  • HSM Peg Proofs: per la creazione di whitelist di indirizzi mediante chiavi pubbliche/private e firme ad anello

Un futuro senza restrizioni

Bitcoin è stato fondato sui principi di finanza aperta e innovazione senza restrizioni. Grazie alla COPA, le startup e gli ingegneri che si occupano di Bitcoin potranno svolgere il proprio lavoro con tranquillità. Per qualsiasi questione relativa a brevetti, infatti, i membri dell’alleanza saranno sempre pronti a coprirgli le spalle.

Il futuro di Bitcoin non può essere ostacolato dai patent troll. Benvenuta open innovation.

Unisciti a noi!

Più persone e aziende entreranno a far parte di COPA, più forte diventerà l’ecosistema Bitcoin. Se vuoi saperne di più su come diventare un membro, compila l’apposito modulo sul sito ufficiale della COPA. Aiutaci a far sì che Bitcoin possa continuare il suo sviluppo liberamente e senza restrizioni!